Boris Becker “ATP e WTA devono riunirsi”

Boris Becker, leggenda del tennis e membro dell’Accademia Laureus, ha avvertito della situazione del suo sport e ha invitato gli organi di governo a incontrarsi per trovare una soluzione.

In un’intervista su Laureus.com, il sei volte vincitore  Slam ha dichiarato: “Da marzo non c’è più tennis, quindi questa è una possibilità, una situazione unica, per tutti gli organi di governo riunirsi “.

Ha anche detto che non sarebbe saggio che gli US Open si svolgano ad agosto. “È l’unico Grand Slam ancora in piedi, ma New York è stata la città più colpita dal virus solo poche settimane fa. Non credo che sarebbe saggio organizzare un torneo lì”, ha detto. ha aggiunto.

Becker accoglie anche con favore le parole dello svizzero Roger Federer, che ha sollevato la possibilità che l’ATP, l’organismo che regola il tennis maschile, si unirà a WTA, la sua controparte per il tennis femminile.

Becker, che è confinato nella sua casa di Londra e mancherà il suo primo Wimbledon come giocatore e commentatore dal 1982, ha aggiunto:

“Penso che stiamo attraversando un periodo di crisi nel tennis. A parte, diciamo, i primi dieci, i primi 50 e forse i primi 75 uomini e donne, il resto dei giocatori professionisti ha bisogno della loro retribuzione settimanale, Il fatto è che non possono giocare, non possono nemmeno andare in un club per dare lezioni a causa del distanziamento sociale.

Dobbiamo chiederci se il tennis è abbastanza buono da dare lavoro a mille persone. Fino all’inizio della crisi, la risposta immediata è stata sì, ma sono sicuro che molti piccoli tornei che non potrebbero aver luogo avranno difficoltà a tornare finanziariamente, hanno perso molti soldi non ospitando nessun torneo. È quindi anche una questione di tempo.

Roger Federer ha aperto la palla con la sua splendida idea di unire le forze e penso che Nadal sia d’accordo. Non tutti i leader lo sono, ma penso che Federer, Nadal e Djokovic abbiano molti sostenitori. Federer suggerisce che ciò significhi che è intelligente e che tiene davvero al gioco.

Basti pensare al premio in denaro che abbiamo nelle major. Sai, uomini e donne vincono la stessa cosa, cosa che penso non sia il caso in tutti gli sport. Siamo sempre in anticipo sui tempi, con pari diritti, almeno sui campi da tennis.

Quindi un’organizzazione congiunta – ATP e WTA – sarebbe il prossimo passo. È un grande passo. Ha suggerito di organizzare tornei congiunti. Ne abbiamo già alcuni. Negli Stati Uniti, a Miami, uomini e donne giocano allo stesso tempo.

Le altre, la serie Masters, non ci sono ancora, ma è ovvio che secondo me sarebbe un passo nella giusta direzione. Una volta usciti dal tunnel, il nuovo standard sarà diverso. Possiamo ancora controllare il futuro se ci riuniamo e lavoriamo insieme “.

Becker ha giocato come junior a Wimbledon nel 1982, poi ha vinto nel 1985, 1986 e 1989. Ha detto che “Wimbledon è stata la mia estate per 35 o 40 anni. Lascia un grande vuoto”.

Continua a essere un convinto sostenitore di Laureus Sport for Good. “Sono orgoglioso di essere un membro fondatore di Laureus per più di 20 anni. Sono circondato dai miei giovani idoli e non dimentichiamo mai da dove veniamo. Amiamo tutti i nostri figli, sono i nostri futuro e, più che mai, siamo convinti che lo sport abbia il potere di cambiare il mondo.

La vita come la conosciamo è cambiata da quando questa pandemia ha raggiunto le nostre coste. Vivo nel Regno Unito da molto tempo ed è spaventoso. Non ho mai visto una situazione del genere prima d’ora. Viviamo in un mondo difficile in questo momento. Più che mai, sono coinvolto nel lavoro di Laureus e faccio tutto ciò che è in mio potere. ”

Negli ultimi 20 anni, Laureus Sport for Good ha raccolto oltre 150 milioni di euro per il settore dello sviluppo sportivo, toccando e contribuendo a cambiare la vita di quasi sei milioni di bambini e giovani. Laureus Sport for Good attualmente supporta più di 200 programmi in oltre 40 paesi che usano il potere dello sport per trasformare la vita. (167)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com