ATP Finals: Sinner superlativo batte Djokovic in tre set, ma qualificazione rinviata a giovedì

(Foto P.Boren)

Round Robin : [4] Jannik Sinner (ITA) b. [1] Novak Djokovic 7-5 6-7 7-6

Torino : Finalmente il quarto tentativo è quello buono. Jannik Sinner supera il n.1 del mondo Novak Djokovic al termine di un match durissimo, non spettacolare, ma giocato a livelli e velocità altissime. Partita difficile dove perdere per un millisecondo la concentrazione significava perder immediatamente il punto. Atmosfera fantastica con un pubblico sportivo che non si è lasciato andare al tifo contro. Il servizio è stato la chiave di tutto. Djokovic ha collezionato 20 ace e Sinner 15, ma la chiave è stata la seconda di Sinner giocata spesso a più di 170 km/h.

Purtroppo a Jannik serviva una vittoria in due set per essere matematicamente qualificato per le semifinali. Tutto rinviato quindi a giovedì al match contro il danese Holger Rune. Chi vince gioca le semifinali chi perde va a casa.

Primo set dominato dai servizi dove bastano due errori di dritto ed una risposta vincente per dare il set all’azzurro. Nella seconda frazione l’equilibrio regna totale. Nessuna palla break ed epilogo al tie-break. Jannik va avanti nel punteggio, ma è il serbo a chiudere al primo set point utile.

Nella terza frazione Sinner toglie il servizio a Djokovic e va avanti 4-2, ma Novak non molla controbreak e di nuovo regola dei servizi fino al tie-break decisivo. Giusta conclusione per una partita giocata veramente alla pari. Due minibreak iniziale per l’altoatesino che si porta avanti 5-0. Poi arrivano 5 match point consecutivo per l’azzurro. Il boato del pubblico ed il numero del mondo è sconfitto per la prima volta.

Il privilegio è mio di aver giocato davanti ad un pubblico così. Partita molto tattica anche se non c’erano tanti scambi lunghi, Nel tie-break non ho ragionato molto ho cercato la velocità- Una specie di montagne russe e finalmente oggi sono uscito più alto di lui.” sorride Sinner nell’intervista a bordo campo. (2379)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com