Miami : Medvedev spenge il sogno di Sinner, il russo conquista il titolo in due set

(Foto P.Boren e MiamiOpen)

Miami – Finisce in finale il sogno di Jannik Sinner (11) che lascia il titolo a Daniil Medvedev (5), 7/5 6-3 lo score ed incassa la sesta sconfitta su sei incontri con il russo.

La finale era iniziata bene con Jannik che toglieva per primo il servizio all’avversario, ma restituiva il favore nel gioco successivo. Il gioco era come da copione. Medvedev ben lontano dalla riga di fondo, 5metri e 90 indietro sulla risposta, a macinare colpi su colpi come se correre e correre non gli facesse nessun effetto. Jannik doveva forzare dritto e rovescio per conquistare il punto e teneva con difficoltà i giochi di servizio.

Poi il caldo opprimente (si giocava alle 13 locali con 35 gradi) della Hard Rock Arena la casa dei Miami Dolphins, mette a dura prova il fisico dell’altoatesino. Sinner ricorre al fisio ed entra in campo al medico che da all’azzurro forse un antidolorifico. Purtroppo il calo fisico era evidente.

Medvedev continuava a tessere la sua ragnatela e sul 5-6 quattro errori non forzati davano il set al russo. La seconda frazione iniziava con Sinner palesemente scarico che perdeva il servizio in apertura.

Sotto 0-2 Jannik riusciva a brekkare Medvedev, ma la sua era solo una fiammata d’orgoglio. Nel gioco successivo Sinner cedeva nuovamente il gioco di battuta e Medvedev volava verso il suo primo successo a Miami.

Purtroppo Jannik ha pagato lo sforzo dell’incontro con Alcaraz. Contro un difensore come Medvedev impossibile vincere se non si è fisicamente al 100%.

Va detto anche che Medvedev è per il momento tennisticamente più forte di Sinner. Il ventisettenne russo, ex numero uno del mondo, vanta uno Slam vinto, 19 tornei, e da lunedì ritornerà al quarto posto della classifica.

Il bilancio di Sinner della trasferta americana è comunque positivo. Semifinale a Indian Wells persa con il vincitore Alcaraz, finale a Miami, e ritorno nella top 10, al n°9, a meno di 150 punti di distanza dalla sesta posizione. Inoltre il Double Sunshine ci ha restituito un tennista in crescita, temuto da tutti gli avversari, in grado di vincere con chiunque. La stagione sul rosso è arrivata. Forza Jannik. (620)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com