COPPA DAVIS KAZAKISTAN c. ITALIA : Barazzutti “Non è una trasferta facile”

Non è una trasferta facile, sia per il lungo viaggio che per il fuso, qui siamo 5 ore avanti rispetto all’Italia. I giocatori però sono abituati a questi lunghi spostamenti e a questo tipo di situazioni. Si adattano rapidamente”. A parlare è Corrado Barazzutti: la squadra azzurra composta da Fabio Fognini, Andreas Seppi, Simone Bolelli e Paolo Lorenzi, con Luca Vanni quinto uomo, è ad Astana. Giornate di sole, ma temperature rigide con il fiume Ishim che attraversa la città completamente ghiacciato. Da venerdì a domenica l’Italia sfiderà il Kazakistan nel primo turno del World Group della Coppa Davis. “Soprattutto in casa i nostri avversari sono molto forti e pericolosi – aggiunge il capitano azzurro – Kukushkin e Golubev sono due buoni giocatori. Golubev poi lo conosciamo bene perché si allena in Italia”. Corrado è fiducioso: “I ragazzi attraversano un ottimo momento. Seppi ha avuto un grande avvio di stagione battendo Federer agli Australian Open e giocando la finale a Zagabria. Fognini è conquistato la finale a Rio in Brasile superando Nadal sulla terra rossa e con Bolelli ha vinto uno storico titolo di doppio nello Slam di Melbourne. Lo stesso Simone ha battuto a Marsiglia un top ten come Raonic. Già l’anno passato arrivando in semifinale di Davis abbiamo dimostrato di avere una squadra competitiva, che può mettere in difficoltà chiunque. Il campo non è velocissimo, in compenso lo sono le palline. Ci faremo trovare pronti come sempre, i ragazzi tengono tanto alla maglia della nazionale e a far bene”.

Bolelli è tornato nei top 50 mettendosi finalmente alle spalle infortuni e sfortuna: “Sto attraversando un buon periodo di forma, il migliore degli ultimi anni. Il campo del National Tennis Centre sul quale giochiamo non è né veloce né lento, mi sento a mio agio. Giocare in Davis mi è sempre piaciuto, abbiamo davanti qualche giorno per allenarci, poi Corrado farà le sue scelte. Io eventualmente sono pronto anche per il singolare”.

Al suo fianco c’è Seppi con un nuovo taglio di capelli più corti: “Non ho mai avuto un inizio di stagione così buono come quest’anno: semifinale a Doha, ottavi agli Australian Open, finale a Zagabria. Vincendo tante partite, qualcuna anche soffrendo, acquisti fiducia e soprattutto entri in confidenza”. Quindi Andreas parla di Golubev: “Siamo grandi amici, lo conosco bene perché si allena da anni in Italia, a Bra e ora anche a Torino. Però non ci siamo mai affrontati nel circuito Atp”.

Mercoledì proseguiranno gli allenamenti con in serata la tradizionale cena di gala, giovedì la cerimonia del sorteggio per conoscere i nomi dei singolaristi e definire l’ordine degli incontri. Da venerdì si comincia: appuntamento alle ore 12 (le 7 in Italia) con diretta su SuperTennis.

KAZAKISTAN c. ITALIA
National Tennis Centre, Astana (cemento indoor)

Kazakistan
Mikhail Kukushkin
Andrey Golubev
Aleksandr Nedovyesov
Dmitry Popko
Capitano: Dias Doskarayev

Italia
Fabio Fognini
Andreas Seppi
Simone Bolelli
Paolo Lorenzi
* aggregato come quinto uomo Luca Vanni
Capitano: Corrado Barazzutti

Fonte Anfelo Mancuso www.fedeertennis.it (8449)

One thought on “COPPA DAVIS KAZAKISTAN c. ITALIA : Barazzutti “Non è una trasferta facile”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com