Roland Garros : Amelie Mauresmo “Innovare seguendo la tradizione”

(Foto P. Boren)

Parigi – Conferenza stampa di fine torneo di Gilles Moretton presidente della FFT ed Amelie Mauresmo direttrice del Roland Garros.

La ex numero uno del mondo esprime la sua soddisfazione per le tre settimane parigine  “E’ un bilancio positivo. L’idea di partenza era di modernizzare il torneo restando ancorati alla tradizione. Era la prima edizione post-covid ed il pubblico ha risposto in maniera straordinaria. La doppia sessione diurna e notturna ha funzionato benissimo. Lo stadio e l’organizzazione si è rivelata all’altezza della sfida. C’è ancora qualche problema come le file d’attesa su cui lavoreremo. La novità di giocare su tre settimane ed aprire lo stadio dal mercoledì delle quali ha funzionato benissimo. Il libero accesso al centrale ed al Suzanne Lenglen per poter seguire gli allenamenti è stato anche questo un successo. Quassi 3000 personale a seguire l’allenamento di Nadal. Mai visto. Sulla sessione serale avevamo dei dubbi. Se al momento di scendere in campo i giocatori le tribune sarebbero state piene. E’ stato un successo. Pubblico entusiasta. Ben accolta anche la novità delle interviste in campo. Con apertura ad intervistatori non francesi, con Corretja e Wilander, La novità della traduzione in tempo reale che appare sullo schermo, su cui avevamo dei dubbi. Tutto è andato bene. L’emozione per le cerimonie per Jo e Gilles su cui lavoravo da febbraio ed ognuno dei due è stato celebrato come voleva. Finisco per parlare della consegna dei trofei. Lo spettacolo prima della partita per lasciare spazio agli atleti. Contenta anche della programmazione sui campi annessi. Insomma una buona edizione, ma non ci fermeremo qui.”

Soddisfatto anche Gilles Moretton presidente della Federazione Francese di Tennis : “Lo scopo della Federazione è la promozione e lo sviluppo del pratica del tennis . Il Roland Garros è uno strumento per questo e siamo contenti al cento per cento. Il più bel complimento è stato quello del presidente della federazione USA di tennis. Mi ha detto che questo torneo respira tennis. Abbiamo cercato e trovato la nostra identità. La FFT quest’anno ha superato il milione d’iscritti. In tutti i club c’è stata la ripresa della attività sportiva. Abbiamo ridato alla gente la voglia di tennis. Abbiamo sviluppato l’iniziativa Urban Tennis per permettere di giocare anche se non si è membri di un club. La milionesima inscritta, di un club del 93 (dipartimento Seine Saint Denis) ha una storia geniale. Infermiera aveva lasciato il tennis per poi decidere di riprenderlo dopo avere visto quest’anno le qualificazioni. L’abbiamo poi invitata nel centrale così i volontari che fanno funzionare tutti i nostri club. Certo no tutti centomila, ma abbiamo cercato di averne tanti e tutti nella tribuna presidenziale. Altra soddisfazione la vittoria nel torneo juniores. Conosco Debru da quando era ragazzino e spero che questo ragazzo ci dia grandi soddisfazioni. Buone anche le cifre del fatturato 300M€ contro , 262 dell’edizione del 2019, l’ultima comparabile. Grandi numeri anche per le televisioni. Nadal Auger Aliassime è stato seguito su FR3 da 5 milioni di spettatori. E non dimentichiamo la dimensione umana delle equipe che hanno lavorato e lavorano per la riuscita del torneo.” (1016)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com