Aus Open : Giorgi sul velluto, sarà sfida con la Barty, fuori Bronzetti e Trevisan

(Foto Patrick Boren)

Risultati :
(30) Camila Giorgi (ITA) b. Terza Marincova (RTC) 62 76
(1) Ashleigh Barty (AUS) b (q) Lucia Bronzetti (ITA) 61 61
(8) Paula Badosa (ESP) b. (q) Martina Trevisan (ITA) 63 60

Melbourne – Due sconfitte, come da pronostico ed una vittoria quella di Camila Giorgi il bilancio delle azzurre in campo oggi a Melbourne.
Impossibile il compito di Lucia Bronzetti, qualificata contro la n.1 del mondo l’australiana Ashleigh Barty. Un’esperienza comunque istruttiva per la 23enne di Rimini. “A fine match Ashleigh è stata molto carina – ha poi detto la Bronzetti – mi ha detto che si augura che per me questa sia solo la prima di tante volte. Ho cercato di restare tranquilla e di godermela, nonostante la tensione per la prima volta in uno stadio immenso, nel quale non sapevo neanche dove sedermi e nel quale ho patito anche il sole. Fa gola pensare che lavorando duro in futuro potrei ritrovarmi in un contesto del genere”, ha aggiunto la riminese, che torna a casa dopo una “trasferta pazzesca e da sogno”.
Partita senza storia per Martina Trevisan che ha sofferto il gioco della spagnola Paula Badosa 6 del ranking.
“Purtroppo non ho iniziato bene perché ho pagato le emozioni della prima volta in questo stadio – ha raccontato la 28enne di Firenze – ma la cosa buona è che non mi sono disunita né lasciata andare dopo il 6-0 iniziale. E anzi, peccato perché non sono riuscita a sfruttare un suo momento di incertezza sul 4-3 nel secondo. Mi dispiace per il fatto che il torneo sia finito, ma ho tanta voglia di lavorare per migliorarmi giorno dopo giorno e giocarne tanti altri così”.
Velocità di crociera invece per Camila Giorgi che ha dominato la ceca Tereza Martincova(47). Partita classica della marchigiana che vinto facilmente il primo set accusa un passaggio a vuoto si complica la vita fino al tie-break che chiude per 7 punti a 2. Al terzo turno Camila affronterà Ashleigh Barty, come quattro anni fa quando la n.1 del mondo si impose in tre set. Ostacolo difficile ma non impossibile.

(508)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com