Indian Wells. Paula Badosa è nata una stella

Da www.eurosport.it
Indian Wells – Paula Badosa centra il 2° titolo della carriera grazie al 7-6 2-6 7-6 su Victoria Azarenka al termine di 3 ore e 4 minuti di una super battaglia. Badosa diventa così la nuova n°8 della Race e prova a portarsi via un posto per le WTA Finals di Guadalajara. Per Azarenka finali che restano tabù: sul campo non ne vince una dal 2016. Una super partita al termine di 14 giorni di grande tennis. E’ questo ciò che si porta via Paula Badosa, campionessa 2021 del torneo di Indian Wells dopo gli scalpi di Yastermska, Gauff, Krejcikova, Kerber, Jabeur e Azarenka. Un tabellone complicatissimo, con avversarie di enorme valore; e una finale fotografia del cammino, lì a suggellare con le sue 3 ore e 4 minuti di altissima intensità una battaglia di elevata qualità tennistica. Badosa si è imposta per 7-6 2-6 7-6 vincendo il secondo titolo della carriera; ma per quanto visto in campo questo match avrebbe potuto portarlo via anche Victoria Azarenka. Basti pensare che la bielorussa era andata a servire per il match sul 5-4, prima di incappare, dal 30-0, in 4 errori errori consecutivi che le hanno probabilmente visto scappar via la chance di tornare a vincere – sul campo – una finale: cosa che non le riesce ormai da Miami 2016.
Certo, ridurre il match solo a questo sarebbe ingeneroso. Badosa e Azarenka hanno infatti dato vita a una battaglia tostissima, fatta di momenti di grande brillantezza tennistica e dove l’intensità non è quasi mai mancata. L’unico verso passaggio a vuoto, se così lo vogliamo definire, sono stati i primi 3 game del secondo set, decisivi ad Azarenka per scavare il gap dopo che Badosa era riuscita a prendersi il primo parziale dopo un’ora e 19 minuti di bordate e recuperi. Rimesse le cose in carreggiata, Azarenka ha però dovuto subire il ritorno ad alto livello di Badosa, che con un break a inizio terzo parziale riattestava la sua presenza dentro questa finale. Un testa a testa sviluppatosi a colpi di accelerazioni per la Badosa, ma anche generosi recuperi di un’Azarenka mai doma. Il tutto fino al nono game del set decisivo, quando 3 errori di dritto della spagnola sembravano comprometterle il sogno. Il successivo game di Azarenka, arrivata a due punti dal match, non riusciva però, come anticipato, a portare alla bielorussa l’agognato traguardo. Poi, dentro il tie-break, Badosa a giocare di nuovo un tennis esplosivo: troppo, per una stremata Azarenka.
La spagnola centra così il successo più importante della carriera – il secondo, di fatto, dopo quello a Belgrado lo scorso maggio – e si porta via anche 1000 punti di fondamentale importanza in ottica WTA Finals. La scalata arriva infatti fino all’ottava posizione della Race a Guadalajara: l’ultima (teoricamente) buona per l’accesso diretto. (170)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com