WTA 1000 Miami : Barty secondo titolo a Miami

A.Mastroluca per supertennis.tv
Risultato : A.Barty b. B.Andreeuscu 64 40 rit.

MiamiAshleigh Barty conquista per la prima volta due edizioni consecutive dello stesso torneo. La numero 1 del mondo trionfa a Miami dopo aver vinto il titolo nel 2019 in Florida: l’anno scorso il WTA 1000 non si era disputato infatti a causa della pandemia da Covid-19. L’australiana, al quarto torneo dopo il lockdown, ha battuto la canadese Bianca Andreescu, che si è ritirata sotto 63 40. Barty ha vinto così il suo decimo titolo, il quinto torneo sui sedici giocati nel circuito WTA da testa di serie numero 1.
Barty ha un bilancio vittorie-sconfitte di 10-5 in finale. E’ la sesta giocatrice a trionfare in due edizioni consecutive a Miami dopo Steffi Graf (1987-88, 1994-96), Monica Seles (1990-91), Arantxa Sánchez-Vicario (1992-93), Venus Williams (1998-99) e Serena Williams (2002-04, 2007-08, 2013-15).
“Sono delle vere leggende di questo sport – ha commentato l’australiana, come riporta la WTA – Non lo sapevo, è un grande onore essere nominata insieme a loro in questo elenco. Però sento che mi manca ancora molta strada per arrivare al loro livello”.
Alla sua quarta partecipazione a Miami, Barty ha esteso a 12 la serie di vittorie consecutive nel torneo, fondamentale due anni fa per proiettarla in vetta al ranking. Sicura di rimanere numero 1 del mondo dopo Miami, ha iniziato battendo al secondo turno la qualificata Kucova dopo aver salvato un match point.
Superato l’ostacolo nel suo primo match fuori dall’Australia da Doha 2020. Al terzo turno, ha eliminato Jelena Ostapenko. Negli ottavi, ha sconfitto l’unica altra ex vincitrice di Miami rimasta in tabellone, Vika Azarenka.
Ha così raggiunto almeno i quarti per la sesta volta negli ultimi sette tornei. Ha poi battuto Sabalenka senza mai perdere il servizio e Svitolina, centrando la sesta vittoria in carriera contro una top-5.
In finale ha battuto la terza top-10 sul suo cammino, diventando la seconda giocatrice a conquistare un titolo WTA nel 2021 dopo essersi trovata a un punto dalla sconfitta. “Credo che la fiducia nasca dall’allenamento e dalla pratica, dalla consapevolezza di aver lavorato duro con il mio team per rifinire il mio tennis” ha detto Barty che ha vinto sette delle nove finali disputate nel circuito WTA dall’inizio del 2019, e 15 degli ultimi 21 incontri contro una top-10.
“Ho giocato ogni partita sempre meglio, che è poi il nostro obiettivo. Terminare il torneo con il trofeo è un bonus, riuscire a vincere per la seconda volta di fila è davvero speciale”.
Andreescu non ha nascosto né la delusione per la caduta nel secondo game del secondo set che poi l’ha condotta al ritiro né l’orgoglio per il percorso a Miami. “E’ stato un grande torneo” ha detto in conferenza stampa. “Ho avuto tanti match duri, il mio fisico rispondeva bene almeno fino ad oggi. Certo nessuno vuole finire un torneo con un ritiro in finale. Ma ho vent’anni e non voglio rischiare niente”.
Tutto il percorso a Miami rientra perfettamente in questo quadro di rinnovata tenacia. Al secondo turno ha superato Tereza Martincova, recuperando da 3-5 nel primo set. E’ l’unica partita che ha vinto in due set nel torneo.
La canadese ha vinto tre delle cinque finali disputate nel circuito WTA ed è comunque proiettata a risalire al numero 6 del ranking.
“Penso di aver giocato tre tornei in uno qui a Miami – ha concluso Andreescu -. Continuo a credere nel percorso che sto portando avanti, e questo mi ha aiutato molto questa settimana. A volte, ho sentito che il mio gioco non era sempre come avrei voluto ma ho tenuto duro. Altre volte invece mi sono sentita benissimo in campo. Di sicuro, questa è la grande sfida dello sport. Io sono qui per questo, e voglio restarci a lungo”. (496)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com