Sempre più probabile la cancellazione di Wimbledon

Londra, Regno Unito – Il Grand Slam in erba verrà ufficialmente annullato questa settimana a causa della crisi del coronavirus, ha dichiarato Dirk Hordorff, vice presidente della federazione tedesca di tennis, a Sky Sport German.

Gli organizzatori hanno già deciso di cancellare Wimbledon – “senza dubbio” – e pubblicheranno l’annuncio formale tra giorni, ha detto Hordorff nei commenti pubblicati dalla rivista tedesca Tennis.

“Wimbledon ha dichiarato che avranno una riunione del consiglio mercoledì prossimo e prenderà la decisione finale lì”, ha detto Hordorff. “Anche io sono coinvolto negli organi dell’ATP e del WTA.

“Le decisioni necessarie sono già state prese lì e Wimbledon deciderà di annullare il mercoledì successivo. Non ci sono dubbi. ”

All’indomani del rinvio delle Olimpiadi estive di Tokyo al 2021, l’AELTC ha annunciato che questa settimana avrebbe convocato un incontro di emergenza per discutere di rinviare o annullare Wimbledon.

“L’AELTC può confermare che sta continuando una valutazione dettagliata di tutti gli scenari di The Championships 2020, incluso il rinvio e la cancellazione, a seguito dell’epidemia di COVID-19”, ha dichiarato Wimbledon in una nota. “L’AELTC ha pianificato le emergenze da gennaio, lavorando a stretto contatto con il governo del Regno Unito e le autorità sanitarie pubbliche per seguire i loro consigli e comprendere il probabile impatto di COVID-19 e le misure di emergenza del governo sui Campionati, e i nostri pensieri sono rivolti a tutte le persone colpite da questa crisi in questo momento. ”

Se Hordorff ha ragione e Wimbledon sarà annullato, sarà la prima volta in 75 anni che il Grand Slam in erba non viene giocato in una situazione non bellica. Wimbledon non fu giocato dal 1915 al 1918 durante la prima guerra mondiale. La seconda guerra mondiale costrinse l’annullamento del torneo dal 1940 al 1945 quando la nazione resistette ai pesanti bombardamenti nazisti.

Secondo quanto riferito, il Grande Slam in campo ha escluso lo svolgimento del torneo senza pubblico.

“La sfida senza precedenti presentata dalla crisi COVID-19 continua a influenzare il nostro stile di vita in modi che non avremmo potuto immaginare, e i nostri pensieri sono con tutte le persone colpite nel Regno Unito e in tutto il mondo”, ha affermato l’amministratore delegato di Wimbledon Richard Lewis in una dichiarazione. “La singola considerazione più importante riguarda la salute pubblica e siamo determinati ad agire responsabilmente attraverso le decisioni che prendiamo. Stiamo lavorando duramente per dare certezza ai nostri piani per il 2020 e abbiamo convocato una riunione di emergenza del consiglio principale dell’AELTC per la prossima settimana, in cui verrà presa una decisione “.

All’inizio di questo mese, Roland Garros ha annunciato che riprogrammerà dalla data standard di maggio al 20 settembre, una settimana dopo la fine degli US Open.

Vi è inoltre una crescente pressione sugli US Open, secondo cui “esplorare tutte le opzioni” potrebbe anche spostare la data di inizio previsto per agosto.

Hordorff afferma che, data l’attuale pandemia COVID-19 e i divieti di viaggio in atto, Wimbledon non ha altra scelta che staccare la spina.

“Questo è necessario nella situazione attuale”, ha detto Hordorff. “È del tutto irrealistico immaginare che, con le restrizioni di viaggio che abbiamo attualmente, potrebbe aver luogo un torneo internazionale di tennis in cui centinaia di migliaia di persone provenienti da tutto il mondo viaggerebbero. È impensabile. ”

Se ti stai chiedendo perché Wimbledon non riprogrammerà fino a tarda estate, forse anche alla data di luglio precedentemente occupata dalle Olimpiadi, Hordorff afferma che non è possibile a causa delle leggi locali e della superficie del campo stesso.

“Wimbledon ha le sue leggi a causa del prato e delle condizioni di illuminazione speciali”, ha detto Hordorff. “Wimbledon nel periodo da settembre a ottobre, quando nessuno sa se puoi giocare, sarebbe impensabile a causa della situazione del prato.”

Uno dei motivi principali per cui Wimbledon può permettersi di cancellare mentre Roland Garros ha sbalordito il mondo del tennis riprogrammando unilateralmente è l’economia. Il Grand Slam di Londra ha avuto la lungimiranza di assicurarsi contro la pandemia, ha detto Hordorff.

“Probabilmente Wimbledon era — come l’unico torneo del Grande Slam — abbastanza predittivo molti anni fa da assicurarsi anche contro una pandemia mondiale in modo da ridurre al minimo il danno finanziario”, ha detto Hordorff. “Naturalmente, Wim (113)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com