ATP DUBAI : Fognini cede ad Evans

da www.supertennis.it

(Foto Patrick Boren)

Il 32enne di Arma di Taggia, quarta testa di serie del “Dubay Duty Free Tennis Championships”, ha ceduto 7-5 al terzo al britannico. Già al secondo turno il numero uno del seeding, Novak Djokovic, ancora imbattuto in questo 2020

Esordio amaro per Fabio Fognini al “Dubai Duty Free Tennis Championships”, ricco torneo ATP 500 dotato di un montepremi di 2.794.840 dollari in corso sul cemento di Dubai, negli Emirati Arabi Uniti. Il 32enne di Arma di Taggia, numero 11 del ranking mondiale e quarta testa di serie, ha ceduto per 36 64 75, dopo due ore e 39 minuti di lotta, al britannico Daniel Evans, 29enne di Birmingham, numero 37 Atp.

Concreto, attento, concentrato: questo è stato Fognini almeno per un set e mezzo nella sua prima volta in carriera al torneo di Dubai, dimostrando di aver archiviato il problema alla gamba sinistra accusato un paio di settimane fa a Rotterdam. Poi ha pagato molto caro un piccolo calo di tensione. La cronaca. L’azzurro ha strappato la battuta al britannico già nel secondo gioco del primo set e poi, dopo aver annullato una palla per il contro-break in quello successivo, di nuovo nel quarto. Nel quinto game Fabio, dopo aver fallito un’opportunità per il 5-0 ha restituito uno dei due break con Evans che ha poi accorciato le distanze fino al 4-2. Da lì in avanti, però, il ligure ha concesso poco o nulla ed ha archiviato il parziale per 6-3.

Complicato il gioco d’apertura della seconda frazione con Evans costretto a salvare due palle-break prima di riuscire a tenere la battuta. L’impresa però non è riuscita al 29enne di Birmingham nel terzo game quando una gran risposta di diritto di Fabio gli è costata il break. Nel gioco successivo il 32enne di Arma di Taggia, dopo aver salvato una palla-break (concessa con un doppio fallo), ha allungato sul 3-1 grazie ad un “calcio di rigore” spedito in corridoio da Evans. Nel sesto game, però, un piccolo passaggio a vuoto dell’azzurro ha permesso al britannico di rientrare (3-3). E da lì il match è girato con Fognini che ha iniziato a commettere qualche errore di troppo con il diritto e con Evans che con un parziale di cinque giochi a uno ha pareggiato il conto dei set (6-4).

Dopo l’intervento del trainer per un problema al ginocchio sinistro accusato da britannico è iniziato il terzo set. Fognini ha preso per due volte un break di vantaggio – primo e quinto gioco – ma lo ha sempre restituito subito. Nel nono gioco l’azzurro non ha sfruttato altre due palle-break e in un dodicesimo game giocato all’attacco dal britannico Fabio con un doppio fallo ha concesso due match-point che ha però annullato in maniera un po’ rocambolesca. Evans se ne è procurato un terzo ma Fognini ha cancellato anche questo. Idem per il quarto e per il quinto ma sul sesto la risposta del britannico si è stampata sulla linea. Peccato. (40)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com