ROLAND GARROS: Nadal domina Federer e vola in finale

(Foto Patrick Boren)

Risultato : R.Nadal (SPA) b. R.Federer (SVI) 63 64 62

PARIGI – Sarà Rafael Nadal

a giocare domenica la sua dodicesima finale al Roland-Garros. Lo spagnolo non ha lasciato alcuna chance a Roger Federer

superato in tre facili set 63 64 62.

Non c’è stata la battaglia che tutti si aspettavano dal giorno dl sorteggio del tabellone del Roland Garros 2019. Colpa delle difficili condizioni atmosferiche raffiche di vento anche a 90 km/h , ma soprattutto della superiorità di Nadal sulla terra rossa. Oggi di fronte i due tennisti più titolati della storia. Roger Federer, svizzero tennis classico e d’attacco con 20 titoli dello Slam in palmares. Dall’altra parte della rete il più forte giocatore di tutti i tempi sul rosso. Rafael Nadal, mancino, difensore irriducibile ed attaccante da fondo, 11 volte vincitore al Roland Garros per un totale di 17 Slam conquistati in carriera.
Quello di oggi era il 39esimo atto dell’infinita disfida tra i due 23-15 per lo spagnolo) , la sesta volta al Roland Garros. Teatro il nuovo Centrale Philippe Chatrier senza un posto vuoto, purtroppo oggi spazzato dal vento della tempesta Miguel che sta attraversando la Francia. In teoria Federer avrebbe potuto trarre vantaggio dalle condizioni atmosferiche. Tutti i maestri di tennis dicono “Se c’é vento servi a vai a rete”. Facile a dirsi, ma non a farsi specialmente quando dall’altra parte del campo c’è un certo Rafael Nadal. Purtroppo come un orologio svizzero s’inceppa per un granello di sabbia anche il tennis perfetto di FEderer ha sofferto oggi per il vento forte. Certo ci sono stati bei colpi giocate geniali, ma troppo isolate per mettere in difficoltà il gioco di Nadal che è meno perfetto, ma ha margini d’errore più ampi. Comunque aggressivo in apertura d’incontro è stato proprio lo svizzero che conquista la prima palla break nel primo gioco sul servizio di Nadal. Illusione di breve durata. Era Roger a subire il break per primo (0-2). Si capiva subito che per Federer la partita sarebbe stata complicata , come poi lo è stata. Il vincitore del 2009 recupereva il break, ma Nadal comandava il gioco e teneva Roger costantemente sotto pressione. Di nuovo break a primo set in cascina. Nella seconda frazione era Nadal a cedere per primo il servizio. Una, due palle per il 3-0 per Federer poi Nadal recuperava il break e sul 4 pari metteva a segno la stoccata decisiva. Avanti 40-0 Federer giocava nervoso, mettendo fuori da meta campo punti già vinti. La pressione, una certa febbrilità, il vento, Nadal , tutte queste condizioni riunite ed anche il secondo set andava allo spagnolo. La partita era finita. Nella terza frazione Federer accumulava gli errori non forzati e cedeva due volte il servizio. Nadal chiudeva su un ennesimo errore di rovescio dello svizzero. Abbraccio finale, per suggellare un match senza pathos, tanta è stata la superiorità del maiorchino.

  (135)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com