ROLEX MONTE-CARLO MASTERS : Lorenzo Sonego “Lo sentivo dall’inizio che si poteva fare”

(Foto Brigitte Grassotti)

“Sentivo che si poteva fare. Sapevo che sarebbe stata una partita dura, ma fattibile. Agli US Open sul veloce lui gioca molto meglio, ma adesso sono migliorato sul rovescio e tenevo lo scambio anche quando mi martellava su quel lato.”
Sorride Lorenzo Sonego che strappa oggi a Montecarlo uno scalpo importante, quello del n°12 del mondo del mondo il russo Karen Kachanov, vittoria che gli permette di raggiungere il suo best ranking alla posizione 74.
“Sapevo che la partita si sarebbe giocata sul servizio. Era importante tenere lo scambio e muoverlo perché lui è un giocatore pesante che non ama muoversi.” continua il torinese che aggiunge
“La smorzata è stata una scelta tattica precisa con il mio allenatore. Mi ha detto di usarla tanto anche perché lui non è un giocatore di rete. E’ stato importante anche andare a cercare i punti perché lui non ti regala niente.”
Il prossimo turno Norrie o Fucosvics.
“Non mi aspettavo di arrivare fino qua, anche perché il viaggio da Marrakech è stato un’avventura. Fuscovics e Norrie sono entrami forti. Li conosco. Sono due giocatori di livello, e comunque non devo confermare niente perché sono tutti più avanti di me in classifica. Dovrò’ scendere in campo e dare tutto perché è durissima con chiunque.” (57)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com