AUSTRALIAN OPEN : Fognini cede a Carreno Busta

AUSTRALIAN OPEN : Fognini cede a Carreno Busta

da www.federtennis.it

MELBOURNE – Un risveglio troppo tardivo. Due set da dimenticare, poi la reazione, l’illusione della rimonta e quindi la resa. Fabio Fognini saluta gli Australian Open al terzo turno. Era l’ultimo azzurro in gara nel tabellone maschile del primo Slam dell’anno: ieri erano stati eliminati Andreas Seppi e Thomas Fabbiano. Il 31enne ligure partiva favorito contro lo spagnolo Pablo Carreno Busta: testa di serie numero 12 Fabio, numero 23 lo spagnolo, anche se il 27enne nato a Gijon vanta un best ranking migliore (10 contro 13) ed è nel 2017 ha conquistato le semifinali agli US Open, stagione in cui era entrato anche tra i top ten prima di essere condizionato lo scorso anno da una serie di infortuni. Carreno Busta è stato più solido e lucido: 62 64 26 64 in due ore e mezza esatte.

“Oggi è stata una partita totalmente differente da quelle che avevo perso in passato – sottolinea Fabio – lui gioca bene quando non pensa e io sono partito troppo male. Soprattutto nel primo set ho fatto una caterva di errori gratuiti. Devo lavorare su questo aspetto, sull’approccio perché in questa fase della carriera non posso permettermi questi avvii di match. Ero sotto di due set e un break nel terz, eppure ho rischiato di portarlo al quinto perché quando ho cominciato a giocare bene lui non sapeva come contrastarmi. Questo mi dà ottimismo per il prosieguo della stagione”.

Va detto che lo spagnolo all’esordio nel torneo aveva sofferto contro Luca Vanni, spuntandola solo al quinto set, ma i precedenti erano contro Fognini, che aveva perso tutte e cinque le sfide del passato, tre sulla terra (Oeiras, San Paolo e Monte Carlo) e due sul veloce indoor (Mosca e Parigi Bercy). I due però non si incrociavano dal 2017 e mai si erano affrontati sul cemento all’aperto. Troppo lenta e brutta la partenza dell’azzurro per fare partita pari con l’avversario: primo set da dimenticare, poi nel secondo Carreno Busta ha centrato il break in apertura. Fognini ha avuto un sussulto sotto 2-1, quando non ha sfruttato due palle break, poi sotto 3-2 ha strappato il turno di battuta al rivale, salvo poi cederlo nel game immediatamente successivo con lo spagnolo che ha chiuso senza rischiare nulla 64 sull’ennesimo diritto out del ligure. Il match sembrava chiuso quando lo spagnolo era andato avanti di un break in apertura di terzo set: aveva tutta l’aria di una resa anticipata del ligure, che invece d’incanto è rientrato prepotentemente in partita: cinque game in un fiato, 5-1 e poi 6-2. Partenza lanciata di Fabio anche nel quarto, ma sul 3-0 si è spenta la luce. Qualche errore di troppo (alla fine saranno 58 contro 26 del rivale, decisamente troppi) ha permesso a Carreno Busta di rientrare sul 3-3. Poi a condannare Fabio è stato una brutto game al servizio sul 4-4 ceduto a zero. E a zero lo spagnolo ha vinto anche il game del 64 conclusivo. Un parziale di otto punti a zero negli ultimi due giochi che gli ha consegnato il match. “I due break del quarto set li ho subiti quando servivo contro vento. Probabilmente sul 3-1 ho commesso l’errore di indietreggiare dopo che lui ha trovato due vincenti di diritto”, spiega l’azzurro.

Fognini in 12 partecipazioni agli Australian Open ha raggiunto due volte gli ottavi, nel 2014 e appunto nel 2018, anche se c’è il bel ricordo dello storico il successo in doppio in coppia con Simone Bolelli nell’edizione 2015.

——————————————-

RISULTATI
“Australian Open”
Grand Slam
Melbourne, Australia
14 – 27 gennaio, 2019
Aus$ 62.500.000 – cemento

SINGOLARE
Primo turno
(12) Fabio Fognini (ITA) b. Jaume Munar (ESP) 7-6 3) 7-6 (7) 3-1 ritiro
(23) Pablo Carreno-Busta (ESP) b. (q) Luca Vanni (ITA) 6-7 (5) 2-6 6-3 7-5 6-4
Filip Krajinovic (SRB) b. (17) Marco Cecchinato (ITA) 46 06 61 76 (8) 64
(14) Stefanos Tsitsipas (GRE) b. Matteo Berrettini (ITA) 67 (3) 64 63 76 (4)
(q) Stefano Travaglia (ITA) b. Guido Andreozzi (ARG) 67 (3) 62 63 62
Andreas Seppi (ITA) b. (31) Steve Johnson (USA) 64 46 64 63
Thomas Fabbiano (ITA) b. (wc) Jason Kubler (AUS) 64 76 (1) 26 63

Secondo turno
(12) Fabio Fognini (ITA) b. Leonardo Mayer (ARG) 76 (3) 63 76 (5)
(19) Nikolaz Basilashvili (GEO) b. (q) Stefano Travaglia (ITA) 3-6 6-3 3-6 6-4 6-3
Andreas Seppi (ITA) b. Jordan Thompson (AUS) 6-3 6-4 6-4
Thomas Fabbiano (ITA) b. Reilly Opelka (USA) 67(15) 62 64 36 76(10-5)

Terzo turno
(23) Pablo Carreno Busta (ESP) b. (12) Fabio Fognini (ITA) 62 64 26 64
Francese Tiafoe (USA) b. Andreas Seppi (ITA) 67 (3) 63 46 64 63
(20) Grigor Dimitrov (BUL) b. Thomas Fabbiano (ITA) 7-6 (5) 6-4 6-4 (100)



Related Articles

ISTANBUL ATP 250 :Delbonis se la prende con il gatto

Il tennista argentino Federico Delbonis si è reso protagonista di un episodio poco commendevole a Istanbul, durante un incontro di

Roger Federer come un’esperienza scientifica: il rovescio e le sue ali

Nell’articolo precedente ho cercato di analizzare il dritto di Roger Federer da un punto di vista inusuale per cercare di

BNP PARIBAS MASTERS : Corrado Barazzutti “Dietro ai titolari c’è un gruppo di giovani che sta crescendo”

(Foto Patrick Boren) Sempre presente a seguire tutti i suoi giocatori di Coppa Davis, il capitano Corrado Barazzutti, ultimo italiano

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Write a Comment


Warning: Illegal string offset 'rules' in /web/htdocs/www.formulatennis.com/home/wp-content/themes/quadrum-theme/functions/filters.php on line 235

Warning: Illegal string offset 'rules' in /web/htdocs/www.formulatennis.com/home/wp-content/themes/quadrum-theme/functions/filters.php on line 238
<

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com