US OPEN : Sonego elimina Muller, Lorenzi si offre Edmund

US OPEN : Sonego elimina Muller, Lorenzi si offre Edmund

Da www.federtennis.it

NEW YORK – Esordio positivo per Paolo Lorenzi e Lorenzo Sonego agli Us Open maschili, quarto ed ultimo Slam della stagione scattato sui campi in cemento di Flushing Meadows, a New York. Il 36enne senese, numero 94 Atp, alla settima partecipazione al Major della Grande Mela dove dodici mesi fa ha raggiunto per la prima volta in carriera gli ottavi di finale (i primi in uno Slam), ha eliminato per 46 64 75 61, dopo quasi tre ore ed un quarto di lotta, il britannico Kyle Edmund, numero 16 del ranking mondiale e del seeding.
La cronaca. Perso di misura il primo parziale, nella seconda frazione Lorenzi non ha convertito quattro palle break, ma alla quinta opportunità ha pareggiato il conto dei set. E nella terza frazione Paolo ha tenuto con disinvoltura i suoi turni di servizio, aggiudicandosela al decimo gioco, con un Edmund apparso però non al cento per cento. Nel quarto set il senese ha subito strappato la battuta al britannico ed ha poi dilagato fino al definitivo 6-1. Al secondo turno Lorenzi troverà l’argentino Guido Pella, numero 66 del ranking mondiale, con il quale è in vantaggio per 2-1 nei precedenti (ed ha vinto proprio gli ultimi due).

Dal canto suo Lorenzo Sonego, numero 121 del ranking, ripescato come lucky loser, ha superato in rimonta il lussemburghese Gilles Muller, numero 127 della classifica mondiale, che vanta i quarti di finale nel 2008 come miglior risultato in nove presenze in questo Major, l’ultimo della sua carriera visto che ha annunciato il ritiro: 76(2) 67(9) 57 76(6) 62 il punteggio, in 4 ore e 16 minuti, in favore del 23enne torinese, trovatosi nel tie-break del 4° set anche a due punti dalla sconfitta.

La cronaca. Sonego con una grande risposta di diritto si è procurato un set point sul 5-4, annullato però dal 35enne mancino lussemburghese con una buona prima ad aprirsi il campo per poi affondare il diritto. Equilibrio che si è protratto sino al tie-break, quando il torinese è salito sul 4 a 1 per poi chiudere 7 punti a 2. Nella seconda frazione Muller, arrivato un anno fa al 21esimo posto del ranking, ha cancellato due chance consecutive di break nel settimo gioco (dopo due doppi falli di fila), salendo 4-3, poi è stato lui ad arrivare a palla set sul 6-5 30-40, salvata dal piemontese con un bel drittone. Nel “gioco decisivo” Sonego si è portato avanti 6 a 4, ma l’avversario ha infilato tre punti consecutivi salendo a set point (7 a 6), sventato con un prima centrale da Sonego, che si è visto cancellare un’altra opportunità (8 a 7) dal lussemburghese, bravo a chiudere 11 a 9. Muller ha alzato il livello del suo tennis, piazzando il primo break dell’incontro nel quinto gioco del terzo, ma Lorenzo ha restituito lo “strappo” (4-4), per nell’undicesimo game ha avuto un passaggio a vuoto, che gli è costato il parziale. E nel quarto l’azzurro ha ceduto la battuta al terzo gioco ritrovandosi sotto 4-2. Sonego ha tenuto duro, continuando a lottare con tenacia, e si è ripreso il break (4-4). Dunque altro tie-break, in equilibrio fino al 3-3 quando Muller ha commesso doppio fallo, ma con una risposta vincente e un errore di diritto di Lorenzo ha ribaltato la situazione (5 a 4 e due servizi), eppure il pupillo di Gipo Arbino è salito 6 a 5, il mancino ha cancellato la chance con un diritto lungo linea ma il secondo set point è stato quello buono (passante di rovescio) per andare al quinto. Al primo cambio campo il lussemburghese ha chiesto l’intervento di fisioterapista e medico perché svuotato di energie dopo 4 ore sotto il sole e in condizioni di notevole umidità nella Grande Mela. Ha provato a continuare, più per non terminare la carriera con un ritiro, ma non riuscendo a spingere servizio e altri colpi non ha potuto contrastare la corsa dell’italiano, che ha chiuso 62 raggiungendo così il secondo turno come agli Australian Open a gennaio. Ora Sonego affronterà il russo Karen Khachanov, numero 26 Atp e 27esima testa di serie: si tratta di una sfida inedita nel tour

Sempre oggi in campo anche Andreas Seppi e Matteo Berrettini. Avversario assai scomodo per il 34enne di Caldaro, numero 51 della classifica Atp, rientrato nel circuito a Winston-Salem dopo un mese e mezzo di stop, che ha pescato infatti lo statunitense Sam Querrey, numero 35 del ranking mondiale, nella passata edizione ai quarti di finale, suo miglior risultato in undici apparizioni. Il bilancio degli ‘head to head’ vede Seppi – per lui quindicesima avventura sul cemento di Flushing Meadows, dove tre volte si è issato fino al terzo turno: nel 2008, 2013 e 2015 – in vantaggio per 5 a 2, ma l’ultimo risale a quattro anni e mezzo fa, al primo turno del “1000” di Indian Wells 2014. Il vincente di questo match incrocerà poi, salvo sorprese, il canadese Denis Shapovalov, 28esima testa di serie.

E’ al debutto assoluto nel tabellone principale degli US Open (quarto Major consecutivo che gioca) Matteo Berrettini, numero 57 del ranking mondiale, dodici mesi fa fermato al secondo turno delle qualificazioni da Stefanos Tsitsipas al termine di un match sul filo dell’equilibrio, deciso da tre tie-break. Il 22enne romano per la sua prima volta a Flushing Meadows si misurerà con lo statunitense Denis Kudla, numero 72 Atp: in parità (1 a 1) il bilancio dei precedenti, entrambi in questa stagione e sul cemento, con successo del 26enne yankee nel turno di qualificazione degli Australian Open e rivincita di Matteo nelle qualificazioni di Indian Wells. Il vincente di questo match si “regalerà” molto probabilmente al secondo turno l’argentino Juan Martin Del Potro, numero 3 del mondo e del seeding, vincitore di questo torneo nel 2009, opposto all’esordio al qualificato statunitense Donald Young (n.246 Atp).

Martedì toccherà poi agli altri quattro italiani in gara nel singolare maschile. Fabio Fognini, numero 14 del ranking mondiale e del tabellone, comincerà la sua undicesima partecipazione allo Slam della Grande Mela, dove nel 2015 ha raggiunto gli ottavi eliminando anche Rafa Nadal, affrontando il Next Gen statunitense Michael Mmoh, numero 120 Atp, in tabellone principale per la seconda volta con una wild card (nel 2016 uscì al primo turno). E’ il primo incrocio nel circuito fra il 20enne nato a Riyadh e residente a Bradenton e il 31enne di Arma di Taggia, che la sorte ha posizionato nella parte bassa del draw, quella presidiata da Roger Federer, con ipotetica sfida fra i due negli ottavi.

L’altro italiano compreso tra le teste di serie è Marco Cecchinato, numero 21 Atp e 22 del tabellone, alla seconda presenza nel main draw a New York (in altre due occasioni ha disputato le qualificazioni) dove nel 2015 cedette al primo turno a Mardy Fish. Il 25enne di Palermo esordirà con il francese Julien Benneteau, numero 58 del ranking, che in tredici precedenti apparizioni nello Slam americano ha raggiunto quattro volte il terzo turno (2009, 2011-2013): non ci sono confronti diretti fra il siciliano e il 36enne di Bourg-en-Bresse, che lascerà il tour a fine stagione.

Stefano Travaglia, numero 141 Atp, che per il secondo anno consecutivo ha superato le qualificazioni a Flushing Meadows (dodici mesi fa poi al 1° turno del tabellone principale fece suo il derby con Fabio Fognini, cedendo quindi a Troicki), troverà dall’altra parte della rete il Next Gen polacco Hubert Hurkacz, numero 109 Atp, pure lui promosso dalle qualificazioni, come già gli era riuscito quest’anno al Roland Garros e Wimbledon (a Melbourne era stato fermato al secondo turno di “quali” da Berrettini). Per il 21enne di Cracovia è il debutto nel main draw a New York e il primo testa a testa nel circuito con Travaglia.

Non è stato granché fortunato Federico Gaio, numero 242 del ranking Atp, l’altro azzurro passato dalle qualificazioni. Per il suo esordio assoluto nel main draw di uno Slam il 26enne faentino infatti dovrà misurarsi con il belga David Goffin, numero 10 della classifica mondiale, alla settima partecipazione agli US Open dove lo scorso anno raggiunse gli ottavi: non ci sono precedenti tra i due.

RISULTATI
“US Open 2018”
Flushing Meadows, New York, Usa
27 agosto – 9 settembre, 2018
$53.000.000 – cemento

SINGOLARE MASCHILE
Primo turno
(LL) Lorenzo Sonego (ITA) b. Gilles Muller (LUX) 76(2) 67(9) 57 76(6) 62
Paolo Lorenzi (ITA) b. (16) Kyle Edmund (GBR) 46 64 75 61
Andreas Seppi (ITA) c. Sam Querrey (USA) lunedì: Court 5 3° match dalle ore 11 locali, le 17 in Italia
Matteo Berrettini (ITA) c. Denis Kudla (USA) lunedì: Court 6 4° match dalle ore 11 locali, le 17 in Italia
(q) Stefano Travaglia (ITA) c. (q) Hubert Hurkacz (POL) martedì Court 14: alle ore 11 locali, le 17 in Italia
(22) Marco Cecchinato (ITA) c. Julien Benneteau (FRA) martedì Court 13: 2° match dalle ore 11 locali, le 17 in Italia
(q) Federico Gaio (ITA) c. (10) David Goffin (BEL) martedì Court 7: 3° match dalle ore 11 locali, le 17 in Italia
(14) Fabio Fognini (ITA) c. (wc) Michael Mmoh (USA) martedì Court 17: 3° match dalle ore 11 locali, le 17 in Italia

Secondo turno
(LL) Lorenzo Sonego (ITA) c. (27) Karen Khachanov (RUS)
Paolo Lorenzi (ITA) c. Guido Pella (ARG)

DOPPIO MASCHILE
Primo turno
Simone Bolelli/Fabio Fognini (ITA) c. Kevin Krawietz/Maximilian Marterer (GER)
Matteo Berrettini/Andreas Seppi (ITA) c. (12) Ben McLachlan/Jan-Lennard Struff (JPN/GER)
Daniele Bracciali/Marco Cecchinato (ITA) c. (3) Mike Bryan/Jack Sock (USA)

QUALIFICAZIONI MASCHILI
Primo turno
(26) Stefano Travaglia (ITA) b. Matteo Donati (ITA) 63 62
Federico Gaio (ITA) b. Lukas Rosol (CZE) 76 (5) 64
(28) Casper Ruud (NOR) b. Andrea Arnaboldi (ITA) 62 62
Pedro Martinez (ESP) b. Gian Luigi Quinzi (ITA) 63 64
(7) Thomas Fabbiano (ITA) b. Lucas Miedler (AUT) 62 75
Lorenzo Giustino (ITA) b. Salvatore Caruso (ITA) 63 75
(10) Lorenzo Sonego (ITA) b. Rogerio Dutra Silva (BRA) 46 62 76 (6)
(29) Simone Bolelli (ITA) b. Max Neuchrist (AUT) 75 57 75
Gregoire Barrere (FRA) b. Luca Vanni (ITA) 46 75 63
Constant Lestienne (FRA) b. Alessandro Giannessi (ITA) 63 62
Alex Bolt (AUS) b. Stefano Napolitano (ITA) 63 75
(31) Marcelo Arevalo (ESA) b. Gian Marco Moroni (ITA) 63 26 75

Secondo turno
(26) Stefano Travaglia (ITA) c. Evan King (USA)
Federico Gaio (ITA) c. Hiroki Moriya (JPN)
JC Aragone (USA) b. (7) Thomas Fabbiano (ITA) 75 61
Lorenzo Giustino (ITA) b. Danilo Petrovic (SRB) 62 46 63
(10) Lorenzo Sonego (ITA) c. Guilherme Clezar (BRA)
Donald Young (USA) b. (29) Simone Bolelli (ITA) 06 64 62

Turno di qualificazione
(26) Stefano Travaglia (ITA) b. Victor Estrella Burgos (DOM) 64 60
Federico Gaio (ITA) b. (27) Marco Trungelliti (ARG) 67(4) 63 76(4)
(25) Dennis Novak (AUT) b. Lorenzo Giustino (ITA) 75 64
Colin Altamirano (USA) b. (10) Lorenzo Sonego (ITA) 64 76(3) (58)


Tags assigned to this article:
lorenzo sonegoPaolo Lorenzius open

Related Articles

WTA MARRAKECH : Passano il turno Pennetta, Vinci e Knapp

Da www.federtennis.it Mercoledì Flavia Pennetta, Roberta Vinci e Karin Knapp tornano in campo per il secondo turno del “Grand Prix

US OPEN : Roberta Vinci si impone alla Duque-Marino, Ottavi di finale.

Risultato R.Vinci b.M.Duque-Marini -/1 5/7 6/2 Soffre Roberta Vinci contro la colombianaMariana Duque-Marino, ma alla fine si impone al terzo

OPEN D’AUSTRALIA : Bene Seppi e Bolelli, passano Nadal, Murray e Federer.

Due gli azzurri impegnati nel primo turno del primo Slam della stagione e due vittorie al contatore. Andreas Seppi supera

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Write a Comment


Warning: Illegal string offset 'rules' in /web/htdocs/www.formulatennis.com/home/wp-content/themes/quadrum-theme/functions/filters.php on line 235

Warning: Illegal string offset 'rules' in /web/htdocs/www.formulatennis.com/home/wp-content/themes/quadrum-theme/functions/filters.php on line 238
<

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com