Roland Garros : Marco Cecchinato “Consapevolezza, determinazione e miglioramento”

Roland Garros : Marco Cecchinato “Consapevolezza, determinazione e miglioramento”

(Foto Patrick Boren)
Risultato :
D.Thiem(AUT) c. M.Cecchinato (ITA) 75 76 61

Ho avuto le mie chance. Nel primo set ho recuperato il break di svantaggio iniziale, quando forse ho pagato un po’ la tensione. Non avevo mai giocato prima sul Philippe Chatrier. La svolta è stato quel tie break infinito del secondo set. Ho avuto tre set point dopo averne annullati altrettanti. Lui però li ha giocati da campione, peccato per quella riga sul rovescio quando ero avanti 8-7. Avessi vinto il secondo set gli avrei messo pressione e la partita ricominciava daccapo. Certo poi ho avuto un calo ad inizio del terzo, ma dopo due ore combattute in quel modo ci può stare. Il livello era altissimo. Ma questa esperienza mi servirà. “

Deluso, ma comunque contento Marco Cecchinato

che ha lottato alla pari con il n°8 del mondo Dominic Thiem

e con il pubblico del Philippe Chatrier tutto dalla sua parte.

“Sentire il mio nome scandito dal pubblico del Philippe Chatrier è stato magico. Giocavo contro un top-10 ed erano tutti per me. Che belli tutti quegli applausi…Ho fatto match pari per due set con il numero due sulla terra dietro Nadal.Certo c’è un po’ di rammarico oggi in tanti erano venuti qui da Palermo. Volevo regalare a tutti una bella impresa”.

Sei partite giocate di cui cinque vinte, una bella impresa per uno che non aveva mai superato un turno in uno Slam.
“Ora desidero solo staccare un po’ la spina per un paio di giorni e poi tornare a lavorare duro. Le emozioni di queste due settimane devo ancora assimilarle, ci vorrà qualche giorno. Vado via con tanti pensieri positivi. Da lunedì sarò nei top 30, vedermi lì con tutti i migliori era il mio sogno da bambino. Ma so che posso ancora crescere, c’è tanto da lavorare”.

E tutto cambia con la consapevolezza di essere un altro giocatore.
“Mi porto via la consapevolezza di poter fare match alla pari con i più forti.Ora lo so e non mi voglio più fermare. Preparerò Wimbledon meglio degli anni passati giocando i tornei sull’erba che lo precedono. Ora la mia classifica mi permette una programmazione di alto livello. Poi ci saranno Umago e Amburgo, altri due tornei sulla terra. Quindi il cemento americano sino agli US Open. E anche su quella superficie so di poter dire la mia. Parola del nuovo Ceck. “ (65)



Related Articles

FED CUP : Tathiana Garbin nuovo capitano

Succede a Barazzutti, che resta alla guida della squadra di Davis Dopo 15 anni e 36 presenze sulla panchina azzurra,

BNP PARIBAS MASTERS : Andreas Seppi cede a Joao Sousa

(Foto Patrick Boren) Risultato : (Por) J.Sousa b. (Ita) A.Seppi 64 64 Peccato perché Andreas stava giocando bene, aveva vinto

AUSTRALIAN OPEN: tutto facile per Serena, soffre la Radwanska. Per l’Italia avanza la Errani, fuori Knapp e Giorgi

Comincia nel migliore dei modi la corsa di Serena Williams nel primo Slam stagionale: la statunitense, costretta ad “accontentarsi” della

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Write a Comment


Warning: Illegal string offset 'rules' in /web/htdocs/www.formulatennis.com/home/wp-content/themes/quadrum-theme/functions/filters.php on line 235

Warning: Illegal string offset 'rules' in /web/htdocs/www.formulatennis.com/home/wp-content/themes/quadrum-theme/functions/filters.php on line 238
<

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com